11/04/2015
 non disponibile
 MAJANO.
 Dalla cucina tipica della primavera ai temi dell'azzardo
 Ritorna a Majano l’appuntamento con la cucina tradizionale legata al territorio. Dopo l’edizione d’autunno, sboccia quella di primavera con “Maian te Vierte” durante la quale protagonisti...
 

MAJANO. Ritorna a Majano l’appuntamento con la cucina tradizionale legata al territorio. Dopo l’edizione d’autunno, sboccia quella di primavera con “Maian te Vierte” durante la quale protagonisti saranno piatti realizzati con l’utilizzo di erbe spontanee di questa stagione, uova, asparagi abbinati a cibi tipici della tradizione friulana e a un buon bicchiere di vino. Nell’iniziativa, che sarà attiva per tutto il mese di aprile, fra trattorie e ristoranti della zona figurano: Ai Pioppi, Da Gardo, Da Paolino, Dal Asin, Là di Berton e Antica Osteria.
Ma come sempre a Majano saranno molteplici anche le iniziative culturali che meritano l’attenzione di abitanti e di turisti. Così, oggi alle 18 sarà inaugurata la mostra di vignette “Azzardo: non chiamiamolo gioco” concessa dalla Fondazione Exodus Onlus e che sarà visitabile fino al prossimo 3 maggio nel palazzo municipale, nello spazio d’arte Ciro di Pers. Il taglio del nastro sarà anticipato dalla presentazione del film documentario “Zeroper – Rimettersi in gioco”: interverrà Rolando De Luca, psicologo e psicoterapeuta, responsabile del centro di Campoformido riservato agli ex giocatori d’azzardo e ai loro familiari.

Scritto da: l.i.