Libro Il Fallimento piu riuscito della mia vita
 
.  
 
 

VERSO NUOVI NOSOGRAFISMI DEL GIOCO D'AZZARDO PATOLOGICO (GAP):
personalità additive a confronto

Presentato al Congresso della Società Italiana di Psicopatologia (SOPSI) presieduta dal prof. Pancheri, che ha vinto il premio della relativa sezione POSTER di 700 euro classificandosi tra i primi 8 su 300 presentati).
Il GAP, pur inquadrato (DSM-IV-TR) tra i Disturbi del Controllo degli Impulsi Non Altrove Classificati, è ormai spesso considerato una dipendenza comportamentale. Ancora nel DSM-III-R giocatori patologici e abusatori di sostanze costituivano un gruppo omogeneo, accomunati dal costrutto ipotetico di una personalità additiva che non ha trovato precise conferme sperimentali. Nostro fine era comparare nei due gruppi le controverse dimensioni di personalità ritenute distintive del GAP, secondo il modello di Cloninger, e verificarne la relazione con la severità del quadro clinico.
44 giocatori patologici ambulatoriali in terapia al Centro di Campoformido (Ud), 55 pazienti alcoldipendenti equiparati per sesso, età, scolarità, durata della terapia e dell'astinenza e 60 controlli sani sono stati valutati con il TCI, la PGYBOCS/OCDS e l'SCL-90.Si è rilevato:
Disturbi di Personalità nel 65,9% dei giocatori contro il 34,5% degli alcolisti e l'8,3% dei controlli (in correlazione positiva con la severità della psicopatologia, del craving e la durata del disturbo); un alto grado di Ricerca di Novità (impulsività in particolare) ed Evitamento del Danno, con scarsa AutoDirettività e Cooperatività nei giocatori rispetto ai controlli; una comune immaturità del Carattere, ma un Temperamento nettamente diverso tra giocatori (Esplosivo) e alcolisti (Ossessivo). Il quadro complessivo suggerisce la collocazione del GAP all'interno di un più ampio Spettro Impulsivo, a cavallo tra quelli Additivo, Ossessivo-Compulsivo e Affettivo-Bipolare.
Austoni G., Di Gennaro L., Aguglia E.