Libro Il Fallimento piu riuscito della mia vita
 
.  
 
 
Gioco d'azzardo ed usura

incontro con

Padre Massimo Rastrelli
Presidente della Consulta Nazionale Antiusura e della fondazione San Giuseppe Moscati di Napoli
 
 
Venerdì 7 marzo 2003 - ore 20:00
Centro Polifunzionale - Sala Consiliare
Campoformido, Udine
 
La Consulta Nazionale Antiusura che raggruppa le Fondazioni Antiusura operanti in tutta Italia, attraverso i quotidiani ascolti delle persone indebitate, rileva che anella nostra nazione crese sempre di più la platea dei giocatori d'azzardo. Si sono moltiplicate le occasioni di gioco d'azzardo: "comprano speranza" le famiglie sovraindebitate, i lavoratori dipendenti del settore sommerso, le famiglie numerose, gli abitanti dei quartieri più svantaggiati.
 
Le indagini più recenti condotte nel nostro Paese, evidenziano come le quote di denaro puntate sono sempre in costante aumento. S'ipotizza che nel 2003, tra gioco legale ed illegale, si spenderanno complessivamente, in Italia, quasi trenta miliardi di Euro, corrispondenti a circa sessantamila miliardi di lire.
 
Se facciamo un confronto con l apopolazione complessiva, il popolo italiano è il primo al mondo per versamento di denaro nell'azzardo.
 
Non più un luogo ed un tempo definiti per il gioco d'azzardo, ma una presenza costante nella vita quotidiana e un radicamento nell'ambiente e nella comunità.
 
i può impegnare denaro nel gioco d'azzardo ogni giorno e ad ogni ora; si è indotti a cercare altri sportelli di vendita, oltre quelli presenti nel quartiere dove si risiede e nell'ambiente dove si lavora.
 
C'è una sfida educativa che si vuole proporre e rilanciare legata alla rifelssione morale. Quanti hanno responsabilità educative e si definiscono agenzie educative, non possono abdicare al loro ruolo: dalla famiglia alla scuola, dalla Chiesa alla società civile, dallo Stato alle sue istituzioni, senza dimenticare il canale informativo formativo più capillarmente diffuso e sottilmente pervasivo, ossia i molteplici mezzi della comunicazione sociale.
 
La Consulta Nazionale Antiusura, alla quale fanno riferimento oltre venti Fondazioni Antiusura con riconoscimento giuridico regionale, l'A.GIT.A. di Campoformido e le Caritas Diocesane del Friuli-Venezia Giulia, nutrono ancora speranza affichè venga promossa una più chiara e concreta politica per la persona e per le famiglie.
 
 
 
La partecipazione è gratuita